Come legare le tende e raccoglierle con gusto

list In: Arredo e design
Come legare le tende e raccoglierle con gusto

Leggi il nostro articolo per scoprire diversi metodi per capire come legare le tende che hai in soggiorno, in cucina o in camera da letto.

Sapere come legare le tende è importante per conferire alla stanza un aspetto ordinato e armonioso.

Le tende rappresentano un elemento molto prezioso per la tua stanza, la vestono e la impreziosiscono. 

Molto spesso però capita che queste siano eccessivamente lunghe o dalle linee troppo semplici.

In questi casi, ricorrere ad un sarto può rivelarsi una scelta troppo dispendiosa. 

In questo articolo ti daremo diversi consigli per sistemare le tende con gusto e stile.

Munisciti di ago e filo per accorciare le tende

Scegliere le tende perfette per il tuo ambiente è un’operazione molto importante. 

Se, una volta scelte e montate, ti accorgi che sono troppo lunghe, devi mettere a punto degli accorgimenti: fai partire la fantasia e trova la modifica perfetta per te.

Se sei un esperto di cucito, utilizza ago e cotone per creare dei punti di ripresa per accorciare le tue tende.

È un metodo assolutamente economico e molto veloce, ma non facilmente modificabile. 

Rimuovendo i punti di cucito è molto probabile che il tessuto della tenda si rovini, per cui utilizza questo metodo solo se ne sei veramente convinto. 

Accorciare tende con calamite

Immagine di tende legate con calamite.

Un ottimo metodo per accorciare le tende, soprattutto per chi non è pratico di cucito, è quello di utilizzare delle calamite

Si tratta inoltre di un metodo super veloce e pratico che, soprattutto, puoi modificare ogni volta che desideri ed è reversibile

In commercio ne esistono di diverse forme e tipologie: semplici, già dotate di corda, visibili per aggiungere particolarità al tendaggio o anche nascoste, per un risultato più minimal e pulito.

Inoltre, in base all’utilizzo che vuoi farne, scegli di comprarne 1 o 2, ma anche 3 o 4 e così via. 

Per le modalità di utilizzo hai un doppia scelta:

  • Dal basso per creare drappeggio.
  • A metà lunghezza per aprire lo spazio.

Se scegli di inserire le calamite dal basso:

  1. Parti dal centro della tenda e blocca il tessuto in modo che venga tenuto all’interno della calamita.
  2. Disponi le calamite ad un'altezza di circa 50 cm dal basso. 
  3. Aggiusta con le mani il tessuto tenuto dalle calamite.

Se scegli di inserire le calamite sulla lunghezza:

  1. Parti dalla metà dell’altezza della tenda e scendi di altri 10 cm.
  2. Raccogli una parte di tessuto utilizzando la calamita.
  3. Aggiusta visivamente il risultato.

Un altro ottimo motivo per il quale utilizzare le calamite è quello di creare movimento creando più drappeggi sul fondo della tenda. 

Per farlo hai bisogno di più calamite:

  1. Parti da un angolo della tenda.
  2. Fissalo all’altezza che preferisci utilizzando la seconda calamita. 
  3. Procedi allo stesso modo su più parti della tenda.

In questo modo, oltre a sistemare le tende, le trasformerai da classiche a di design.

Spille per accorciare la tua tenda

Drappeggia la tenda utilizzando delle spille per tende.

È una soluzione particolarmente adatta per gli stili di arredamento country, ma anche shabby chic.

Se scelta dalle linee semplici, si adatta perfettamente anche ad uno stile più moderno.

Scegli il punto in cui vuoi inserirla e procedi usandola allo stesso modo in cui faresti con una qualsiasi altra spilla da balia

Sbizzarrisciti con forme e colori per personalizzare al meglio l’ambiente.

Sistema la tenda con l’embrasse

Immagine di una tenda legata con l'embrasse.

Utilizza degli embrasse per tenda che, come dice il termine in francese, abbracciano la tenda per accorciarla. 

Questi accessori, infatti, raccolgono la tenda per drappeggiarla e per permettere alla luce del sole di illuminare l’ambiente.

Gli embrasse presenti sul mercato si poggiano su dei ganci appositi o sono delle vere e proprie corde che vengono legate alle tende. 

Anche i tessuti utilizzati sono delle più svariate tipologie: cotone, lino, seta e fibre sintetiche sono quelli maggiormente utilizzati.

E, se quelli in commercio non soddisfano il tuo gusto estetico, puoi crearne uno fai-da-te.

Per farlo ti basterà acquistare dei ganci per tende da montare nel muro e tutto l’occorrente di cui ha bisogno per creare quello personalizzato. 

Corda, fiocchi, centrini all’uncinetto, nastri, ma anche perle, cristalli, sfere colorate… sbizzarrisciti con la fantasia e crea quello perfetto per il tuo stile di arredamento. 

Lega le tende con nastri colorati

Utilizza dei nastri di tessuto colorati per legare le tende.

Gioca con i contrasti di colore, abbinandoli al resto dell’arredamento e della tenda stessa o per creare una continuità cromatica con i cuscini sul divano. 

Questo è un metodo assolutamente pratico ed economico che ti permette anche di modificare lo stile in base alla stagione. 

Ferma le tende con dei ganci per tende 

I ganci sono un ottimo metodo di stile per raccogliere tende lunghe. 

In ottone, placcato in oro o in argento, raccoglie il tuo tessuto aggiungendo un accessorio particolare in soggiorno. 

Utilizzarli è molto facile: scegli il punto esatto (noi consigliamo 10 cm sotto la metà), inserisci il gancio e stringi affinché blocchi il tessuto.

Utilizza delle mollette per tende

Le mollette per tende sono un ottimo metodo per legare le tende in modo decorativo.

Sono particolarmente utilizzate per le camerette dei bambini, ma se scelte con cura, sono perfette anche nella camera padronale o in soggiorno.

Nella scelta, tieni conto dello stile di arredamento della tua casa per far sì che la stanza risulti sempre ordinata e coerente in ogni suo aspetto.

Accorcia le tende di casa con la mantovana

Immagine di tende sistemate con mantovane.

Un altro metodo per sistemare le tende è quello di creare una mantovana

La mantovana non è altro che un tessuto aggiuntivo posto nella parte superiore, che crea dei drappeggi che accorciano la tenda. 

Il tessuto da utilizzare è simile a quello della tenda stessa, ma più pesante, in modo da cadere meglio. 

Esistono diverse tipologie di mantovane, ma la principale differenza è tra quella:

  • Con drappeggio teso, copre la parte alta della tenda, la accorcia ma senza creare un particolare movimento.
  • Con drappeggio arricciato, copre la parte alta della tenda ed è completamente drappeggiata. 

L’utilizzo della mantovana richiama uno stile vintage e barocco e si adatta meglio agli ambienti particolarmente ampi, per cui utilizza questo metodo solo se si combina perfettamente con le tue necessità.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre