Lavare accappatoio: tutti i suggerimenti

Non sai come lavare il tuo accappatoio in spugna o in microfibra? Scopri come lavare ogni tipo di accappatoio in lavatrice con questa guida.

L’accappatoio entra nelle case degli italiani a partire dal 1970 e da quel momento è diventato un vero e proprio accessorio indispensabile sia nel nostro appartamento che nello sport o in spiaggia. È, infatti, un capo molto comodo da usare post doccia o bagno in tutte le stagioni: versatile in estate e caldo in inverno. Bisogna, però, sottolineare che la zona del bagno, dove viene lasciato asciugare l’accappatoio è una zona caratterizzata da vapori, dall’accumulo di germi, batteri e di umidità. Ed è per questo che bisogna chiedersi ogni quanto si deve lavare l’accappatoio e soprattutto come farlo asciugare. Per rispondere a questa domanda devi partire dal chiederti ogni quanto usi l’accappatoio e soprattutto in quale contesto. Se lo utilizzi, ad esempio, a casa e lo riponi sul termosifone post doccia, i tempi per il lavaggio si allungano poichè si asciuga sempre bene ed in poco tempo. Se, invece, lo indossi per più tempo da bagnato e non lo appendi ad asciugare vicino ad una presa d’aria o ad una fonte di calore lo devi lavare più frequentemente per evitare cattivi odori da umidità ed aloni. Philip Tierno, microbiologo della New York University School of Medicine, consiglia vivamente di lavare l’accappatoio dopo tre o quattro utilizzi. Ma in estate se lo usi più spesso durante il giorno lo dovrai lavare, in linea di massima, ogni due giorni o comunque farlo asciugare al sole. Ovviamente, il lavaggio e la frequenza con la quale lo dovrai fare cambierà in base al tessuto dell’accappatoio- spugna, microfibra, cotone- alla trama -a nido d’ape - ed alla stagione. La scelta, ovviamente, sarà anche influenzata dall’usura del tuo accappatoio, che lo ha reso vecchio, perché magari hai pensato di acquistarlo quando hai curato il tuo corredo sposa.

Leggi questi suggerimenti per capire come lavare l'accappatoio sia in base ai tessuti e sia in base al tipo di lavaggio.

Lavare accappatoio lavatrice: tutti i modi ed i gradi

Come puoi lavare al meglio il tuo accappatoio in lavatrice rendendolo profumato ma soprattutto libero dai germi e batteri che tanto vuoi debellare? Dopo aver controllato l’etichetta presente all’interno del tuo accappatoio con le istruzioni di lavaggio onde evitare danni e restringimenti, non bisogna esagerare con la temperatura - non deve arrivare per forza a 90°inquinando l’ambiente e rovinando il tuo capo - ma tutto dipenderà dall’uso del detersivo che farai. Dovrai, ovviamente, prediligere un detersivo che sia presidio medico chirurgico o comunque disinfettante che ti permetterà di agire anche con le basse temperature. La scelta della temperatura per lavare il tuo accappatoio ovviamente dipenderà anche dal colore: perché se il tuo capo è bianco, si può lavare in lavatrice a 60° mentre se è colorato, per mantenere vive le nuance, è meglio scendere a 40°. Bisogna fare molta attenzione all’accappatoio con la trama a nido d’ape perché è molto sottile e si rovina più facilmente e tende a restringersi con il tempo. Per lavarlo, infatti, bisognerà impostare la temperatura della tua lavatrice a 40° e farlo asciugare, ben steso, all’aria così da non doverlo stirare dopo- questo passaggio lo rovinerebbe. Per eliminare i cattivi odori ti consiglio, anche, di aggiungere nel cestello dell’ultimo lavaggio qualche goccia di olii essenziali come: agrumi, lavanda o muschio.

Come lavare accappatoio in spugna in lavatrice

L’accappatoio in spugna è uno dei più utilizzati e dei più presenti all’interno della nostra casa ma è anche uno di quelli più soggetti, tra i tessuti, a diventare rigido e a perdere la capacità di assorbenza man mano che passa il tempo. All’interno del cestello della lavatrice, quello che ti posso consigliare è di aggiungere una quantità piccola di detersivo ed un ammorbidente naturale che conferisce più morbidezza e non va a deteriorare la capacità di assorbenza a differenza degli ammorbidenti industriali. La centrifuga, inoltre, deve evitare di andare ad alta velocità e non si devono superare i 100 giri per non danneggiare irrimediabilmente il tessuto. Se, invece, il tuo accappatoio ha delle macchie ostinate, difficili da eliminare, pretrattale. Se il tuo capo è bianco utilizza dei detersivi che abbiano degli agenti sbiancanti o del succo di limone da sfregare direttamente qualche minuto prima di inserire il capo in lavatrice.

Come lavare accappatoio microfibra in lavatrice

L’accappatoio in microfibra è un tipo di accappatoio che è perfetto soprattutto per l’uso fuori casa, per lo sport e per la piscina, poiché è funzionale ed occupa poco spazio all’interno del tuo borsone. È un tessuto che non tutti apprezzano perché è artificiale ed un po’ ruvido al tatto ed è per questo che va lavato al rovescio in lavatrice. La temperatura perfetta è di 30° gradi e come detersivi anche in questo caso va evitato l’uso di un ammorbidente che non sia naturale. Se ti stai chiedendo anche come poter trattare le macchie sugli accappatoi in microfibra, conviene pretrattarle con il sapone di Marsiglia o uno smacchiatore adatto a questo tipo di tessuto. La cosa importante è evitare l’uso di detersivi troppo aggressivi che lo rovinerebbero immediatamente. Inoltre, che il tuo accappatoio sia di spugna o microfibra la cosa fondamentale è non lasciarlo mai nel cestello della lavatrice perché comporterebbe un riformarsi di microbi e muffe sul tuo capo.

Infine, per asciugare il tuo accappatoio, qualunque esso sia, se non hai la fortuna di avere l’asciugatrice - da evitare di utilizzare se il tuo accappatoio è a nido d’ape- , per farlo asciugare naturalmente, conviene stenderlo orizzontalmente così da non farlo deformare. Una volta asciutto riponi il tuo accappatoio nell’armadio fermando la sua forma con la cintura in modo da far ingombrare il meno possibile lo spazio.

Ed adesso che sai come poter lavare tutte le tipologie di accappatoi nella lavatrice prova a rilassarti e stacca la tua mente. Buon relax.

Correlati per Tag

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre